Si prospetta una settimana con tempo invernale anche sulla nostra regione

La situazione meteorologica attuale è caratterizzata dalla presenza di un minimo depressionario posizionato sulle regioni settentrionali che, in queste ultime ore, ha favorito un moderato peggioramento delle condizioni atmosferiche anche sulla nostra regione con rovesci, anche a carattere temporalesco, temperature in diminuzione e quota neve in calo intorno ai 1100 metri. La presenza di un minimo depressionario sulle regioni settentrionali ha favorito anche un progressivo rinforzo dei venti di Libeccio, con raffiche anche piuttosto sostenute sulle zone montuose e sul versante orientale della nostra regione. Sull’Europa centro-occidentale e sulle Isole Britanniche scorrono masse d’aria gelida di origine artica che non investiranno direttamente la nostra penisola, almeno fino a martedì pomeriggio, confluendo con masse d’aria umida di origine atlantica e mantenendo attive condizioni di instabilità al centro-nord, a causa della presenza del minimo depressionario responsabile del peggioramento su gran parte delle nostre regioni. Aria fredda che, a partire da martedì sera, complice lo spostamento verso levante della figura depressionaria, ben visibile nella mappa del modello europeo ECMWF allegata, si riverserà gradualmente anche sulla nostra penisola, inizialmente sulle regioni settentrionali, tra lunedì e martedì, in estensione verso le regioni centrali a partire da martedì sera e nelle successive 48 ore.

Si tratta di una situazione ancora piuttosto complessa ma che, tuttavia, lascia pochi dubbi in merito alla generale e sensibile diminuzione delle temperature attesa da martedì sera e nei giorni successivi, con tempo instabile e, probabilmente, anche perturbato, specie martedì sera-mercoledì e giovedì, a causa dell’approfondimento di un minimo depressionario sulle estreme regioni meridionali che continuerà a richiamare masse d’aria fredda dai vicini Balcani. A causa della generale diminuzione delle temperature, saranno possibili nevicate fino a quote molto basse, almeno stando ai dati attuali, ma per i dettagli occorrerà attenderei nuovi aggiornamenti.
Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

error: Content is protected !!