Intensa perturbazione in azione al centro-nord determinerà un deciso rinforzo dei venti meridionali sulla nostra regione e un deciso peggioramento sul settore occidentale

La nostra penisola è interessata da una vasta ed intensa perturbazione di origine atlantica che, in queste ultime ore, ha favorito precipitazioni nevose anche in pianura sulle regioni settentrionali, in particolare sul settore nord-occidentale, mentre rovesci diffusi sono in atto anche sulle zone appenniniche e sul settore tirrenico; nelle prossime ore, inoltre, assisteremo ad un deciso rinforzo dei venti meridionali che interesseranno anche la nostra regione, con forti raffiche, localmente superiori ai 70-100 Km/h, specie sulle zone montuose, pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico. Venti di Libeccio (Garbino sul versante orientale) che determineranno un ulteriore aumento delle temperature e un progressivo rialzo della quota neve, ma anche una progressiva intensificazione della nuvolosità e dei rovesci sulla Marsica, nell’Aquilano, sull’Alto Sangro e sulle zone montuose esposte ad ovest. Nella giornata di sabato saranno possibili rovesci in sconfinamento verso il settore orientale della nostra regione, tuttavia le precipitazioni più intense riguarderanno soprattutto il settore occidentale e forti venti di Libeccio, (Garbino sul versante orientale) continueranno ad interessare gran parte del territorio regionale. Nella giornata di domenica, inoltre, alla base dei dati attuali, la perturbazione tenderà ad estendersi ulteriormente verso le nostre regioni peninsulari, favorendo una progressiva attenuazione dei venti e un graduale peggioramento delle condizioni atmosferiche anche sul settore orientale, dove sono attese precipitazioni in intensificazione, specie in nottata e nella giornata di lunedì.

Immagine all’infrarosso ricevuta dal satellite NOAA-19 intorno alle 05.53

Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo nuvoloso o molto nuvoloso con nubi più compatte sulla Marsica, nell’Aquilano, sull’Alto Sangro e sulle zone montuose che si affacciano ad ovest, con rovesci sparsi, in intensificazione nel corso della giornata. Attesi venti di Libeccio (Garbino sul versante orientale) in intensificazione con forti raffiche sulle zone montuose, pedecollinari e nelle principali valli del versante orientale (Val Vomano, Val Pescara e Val di Sangro), localmente superiori ai 70-100 Km/h, attenzione. Poche novità per la serata-nottata, anche se si prevedono ancora forti raffiche di vento e rovesci sul settore occidentale, nevosi sui rilievi al disopra dei 1600-1900 metri, in graduale lieve calo nella giornata di sabato, quando è previsto un ulteriore moderato peggioramento sul settore occidentale, con possibili fenomeni in sconfinamento verso il settore orientale.

Temperature: In aumento, anche sensibile sul versante orientale della nostra regione.

Venti: Moderati dai quadranti meridionali, inizialmente di Scirocco lungo la fascia costiera, Libeccio sulle zone interne e montuose. Nel corso della giornata è prevista un’ulteriore intensificazione dei venti di Libeccio con Garbino sul settore orientale. Raffiche localmente superiori ai 70-100 Km/h

Mare: Generalmente mosso o molto mosso. Localmente poco mosso sottocosta.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

L1

Lascia un commento

error: Content is protected !!