Intenso peggioramento in arrivo su gran parte della nostra penisola, ad iniziare dalle regioni meridionali e dalla Sardegna

Le ultime immagini ricevute dal satellite russo METEOR M N°2-2 ci mostrano un ciclone nel Mediterraneo che, nelle prossime ore raggiungerà soprattutto le coste nord africane ma intensificherà decisamente la risalita di masse d’aria molto calda provenienti dalle regioni nord-africane: aria molto calda che confluirà con l’aria fredda in discesa dalla Francia che, in queste ultime ore, hanno dato luogo alla formazione di vasti ed estesi sistemi temporaleschi di notevole intensità, come si nota da questa immagine satellitare, in estensione verso la Sicilia e verso le regioni meridionali a partire dalle prossime ore.

Rischio elevato di fenomeni alluvionali sulla Sicilia, sulla Calabria e sulla Campania, attenzione!

Intensi ed estesi sistemi temporaleschi in formazione a sud della Sicilia, in spostamento verso nord. Immagine ricevuta dal satellite russo METEOR M N°2-2

Il maltempo si estenderà, successivamente, a partire da stasera-notte, verso la Campania, Basilicata, Puglia, con forti venti di Scirocco, piogge diffuse, intense e a carattere temporalesco che, tra la nottata e le prime ore della mattinata di martedì, raggiungeranno anche il Molise, l’Abruzzo e le Marche.

Anche la nostra regione sarà, dunque, interessata dal maltempo con rischio elevato di piogge intense, accompagnate da venti di Scirocco o Grecale in rinforzo e possibilità di temporali di forte intensità.

Eccolo il ciclone ripreso dal satellite russo METEOR M N°2-2 intorno alle 14.57:

Bellissima immagine ricevuta dal satellite russo METEOR M N°2-2 con focus sul ciclone in azione sulle regioni nord africane

I venti che ruotano attorno a questo sistema perturbato hanno superato i 75 Km/h:

Analisi venti al suolo

Infine ecco l’immagine completa ricevuta dal satellite russo:

Bellissima immagine ricevuta dal satellite russo METEOR M N°2-2 intorno alle 14.57

L2

Lascia un commento

error: Content is protected !!