La giornata di mercoledì si aprirà con il bel tempo soprattutto al mattino, tuttavia nel pomeriggio e nel tardo pomeriggio è previsto un graduale aumento dell’instabilità sulle zone interne, collinari e montuose

La nostra penisola continua ad essere interessata da condizioni di instabilità favorite dall’arrivo di masse d’aria fresca in quota provenienti dall’Europa centrale che, nelle prossime ore, potranno dar luogo ad annuvolamenti, rovesci e a manifestazioni temporalesche sulle regioni settentrionali (un po’ quanto accaduto nella giornata di ieri) e sulle regioni centrali, specie sulle zone interne, collinari e montuose. A partire da stasera, inoltre, le correnti tenderanno a provenire gradualmente dai quadranti occidentali e una perturbazione atlantica inizierà ad interessare le regioni settentrionali nella giornata di giovedì, con annuvolamenti, rovesci e temporali, anche di forte intensità, mentre al centro-sud è previsto un graduale rinforzo dei venti meridionali, dapprima dai quadranti sud-orientali (Scirocco, specie sulle regioni adriatiche), successivamente, tra giovedì sera e venerdì mattina, dai quadranti sud-occidentali (Libeccio), con probabile Garbino sul settore adriatico di Marche, Abruzzo e Molise. La perturbazione transiterà nelle prime ore della giornata di venerdì e sarà preceduta anche da fenomeni di instabilità che potrebbero interessare il settore occidentale e sconfinare fin verso il settore adriatico, mentre nel corso della giornata ci saranno schiarite anche ampie lungo la fascia costiera e collinare a causa dei venti di Libeccio (Garbino), con annuvolamenti, rovesci e possibilità di temporali sulla Marsica, nell’Aquilano, sull’Alto Sangro e sulle zone montuose. Sabato sembra probabile un temporaneo miglioramento delle condizioni atmosferiche, in attesa del transito di un nuovo sistema nuvoloso atteso nella giornata di domenica, ovviamente da confermare nei prossimi aggiornamenti.

Immagine al visibile ricevuta ieri sera dal satellite NOAA-15

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo prevalentemente sereno o poco nuvoloso con possibili annuvolamenti al mattino nel Teramano e nel Pescarese, mentre nel corso del pomeriggio è previsto un graduale aumento della nuvolosità sulle zone interne e montuose, con possibilità di rovesci e manifestazioni temporalesche, in estensione dapprima sulla Marsica, nell’Aquilano, localmente sulla Valle Peligna, sull’Alto Sangro e, entro il tardo pomeriggio, anche sulle zone pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico. In serata e in nottata è prevista una graduale attenuazione della nuvolosità, tuttavia nella giornata di giovedì la nuvolosità tornerà ad aumentare, anche se non si prevedono fenomeni di rilievo.

Temperature: Stazionarie o in ulteriore lieve aumento, specie nei valori massimi.

Venti: Deboli orientali lungo la fascia costiera, occidentali altrove, con possibili rinforzi sulle zone montuose e collinari.

Mare: Quasi calmo o poco mosso con moto ondoso in aumento a partire da stasera e nel corso della giornata di giovedì.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!