Il cedimento dell’alta pressione favorirà il transito di masse d’aria umida di origine atlantica che determineranno un deciso aumento dell’instabilità al centro-nord con probabili forti temporali anche su Marche e Abruzzo

Il promontorio di alta pressione che in questi ultimi giorni ha garantito condizioni di tempo stabile e prevalentemente soleggiato su gran parte delle nostre regioni centro-meridionali, tenderà ulteriormente ad attenuarsi, favorendo l’ingresso di masse d’aria umida di origine atlantica che, a partire dalle prossime ore, determineranno un deciso aumento dell’instabilità dapprima al nord, in estensione entro la serata-nottata verso le Marche e verso l’Abruzzo. Atteso lo sviluppo di forti temporali sulle regioni settentrionali, in estensione, nel pomeriggio-sera, verso la Romagna, le Marche e verso la nostra regione, in particolare sul settore collinare e costiero, con fenomeni localmente molto intensi, accompagnati da violente raffiche di vento e da occasionali grandinate, attenzione. Sulla nostra regione, in particolare, è impossibile prevedere l’esatta localizzazione dei fenomeni che, molto probabilmente, risulteranno a carattere sparso, tuttavia un’elevata probabilità di temporali di forte intensità riguarderà soprattutto il settore collinare e costiero del Teramano e del Pescarese, specie nel pomeriggio, in serata e, localmente in nottata. L’instabilità continuerà a manifestarsi anche nella giornata di sabato con annuvolamenti e possibilità di precipitazioni al mattino lungo la fascia costiera e collinare, venti settentrionali in rinforzo e temperature in diminuzione, mentre nel pomeriggio annuvolamenti e rovesci si estenderanno verso le zone interne e montuose. Da domenica torna l’alta pressione che, alla base dei dati attuali, garantirà condizioni di tempo stabile e prevalentemente soleggiato con temperature in generale aumento, anche nei giorni successivi.

Immagine al visibile del NOAA-19

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo sereno o poco nuvoloso, specie al mattino, con temperature e tassi di umidità in ulteriore aumento, mentre nel pomeriggio è previsto un graduale aumento della nuvolosità ad iniziare dalle zone interne e montuose, in ulteriore intensificazione nel tardo pomeriggio, con possibilità di rovesci e manifestazioni temporalesche, localmente di forte intensità, in estensione verso le zone pedecollinari che si affacciano sul versante adriatico del Teramano, Pescarese e Chietino. In particolare nel Teramano e nel Pescarese saranno possibili temporali sparsi ma di forte intensità, localmente accompagnati da violente raffiche di vento e da occasionali grandinate, attenzione. L’instabilità continuerà a manifestarsi anche in nottata e nelle prime ore della mattinata di sabato, specie sul settore orientale e costiero, con annuvolamenti e possibili rovesci, in estensione verso le zone montuose ed interne nel corso del pomeriggio.

Temperature: In aumento al mattino e nel primo pomeriggio, in diminuzione dal tardo pomeriggio e in serata.

Venti: Deboli a regime di brezza al mattino, occidentali sulle zone interne e montuose. Nel pomeriggio sera tenderanno a provenire dai quadranti settentrionali, tuttavia non si escludono violente raffiche di vento, specie durante i possibili temporali.

Mare: Quasi calmo o poco mosso con moto ondoso in aumento in serata.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

L2

Lascia un commento

error: Content is protected !!