L’avvicinamento di un’area di instabilità proveniente dal Mediterraneo occidentale determinerà un aumento dell’instabilità sulla Sardegna, al nord e lungo la dorsale appenninica

L’area di alta pressione che, nella giornata di ieri, ha garantito condizioni di tempo stabile e prevalentemente soleggiato su gran parte delle regioni peninsulari, tenderà gradualmente ad attenuarsi a causa dell’avvicinamento di un’area di instabilità proveniente dal Mediterraneo occidentale che, nelle prossime ore favorirà un ulteriore aumento dell’instabilità sulla Sardegna dove sono attesi temporali anche di forte intensità. Instabilità in aumento anche al nord e lungo la dorsale appenninica, con probabili addensamenti pomeridiani associati a rovesci, anche a carattere temporalesco, specie sui rilievi Marchigiani, Abruzzesi e Molisani, in attenuazione in serata e in nottata. Tra venerdì e sabato l’area di instabilità si sposterà gradualmente verso il medio-basso Tirreno provocando un ulteriore aumento dell’instabilità pomeridiana, con elevata probabilità di temporali sull’Appennino centro-meridionale, in estensione verso le zone pedecollinari di Marche, Abruzzo, Molise e Lazio, mentre la probabilità di fenomeni risulterà piuttosto bassa lungo le aree costiere e sulle zone collinari prossime alla costa. Da domenica è previsto un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche a causa dell’espansione di un promontorio di alta pressione che favorirà una decisa attenuazione dell’instabilità su gran parte delle regioni centro-settentrionali, dove è previsto anche un ulteriore aumento delle temperature.

Immagine al visibile ricevuta dal satellite NOAA-19

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo prevalentemente sereno o poco nuvoloso, specie al mattino, tuttavia nel pomeriggio e nel tardo pomeriggio saranno possibili addensamenti sulle zone interne e montuose con possibili rovesci, anche a carattere temporalesco, più probabili sulla Marsica, nell’Aquilano, sulla Valle Peligna e sull’Alto Sangro, ma non si escludono addensamenti e rovesci anche sulle zone pedecollinari che si affacciano sul versante adriatico, in attenuazione in serata e in nottata. L’instabilità pomeridiana tornerà a riproporsi anche nella giornata di venerdì, con elevata probabilità di addensamenti, rovesci e temporali, più probabili sulle zone interne.

Temperature: Stazionarie ma al disopra delle medie stagionali.

Venti: Deboli dai quadranti settentrionali.

Mare: Poco mosso o localmente mosso durante le ore centrali della giornata.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!