Temporaneo miglioramento nelle prossime ore ma da stasera tempo in peggioramento a causa dell’arrivo di una nuova perturbazione attesa tra domenica e lunedì

Sulla nostra penisola il tempo è decisamente migliorato rispetto alla giornata di ieri, in particolare al centro-sud, e nelle prossime ore tornerà a splendere il sole anche sulle regioni centrali, in attesa dell’arrivo di una nuova perturbazione proveniente dall’Europa centro-occidentale che, a partire da stasera, inizierà ad estendersi verso le nostre regioni centro-settentrionali e sarà preceduta da un temporaneo rinforzo dei venti di Libeccio, in particolare al centro-sud. La perturbazione raggiungerà le regioni centrali dalla serata e si manifesterà con annuvolamenti via via più consistenti sulle zone interne e montuose, dove non mancheranno rovesci accompagnati da raffiche di vento. Nella giornata di domenica la nuvolosità si estenderà su gran parte delle nostre regioni ma i fenomeni risulteranno più probabili sulle zone interne e montuose, con possibili sconfinamenti verso il settore adriatico; tuttavia sul versante adriatico delle nostre regioni il peggioramento si manifesterà soprattutto nella giornata di lunedì, a causa dello spostamento verso levante della perturbazione e il conseguente ingresso di aria fredda verso le regioni centro-settentrionali. Lunedì attese precipitazioni diffuse e nevicate in calo intorno ai 600-800 metri, almeno stando ai dati attuali, ma si tratta di una tendenza da confermare nei prossimi aggiornamenti.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo sereno o poco nuvoloso con possibili velature al mattino, ma la tendenza è verso un graduale aumento della nuvolosità dalla tarda mattinata e nel corso del pomeriggio, ad iniziare dalla Marsica, dall’Aquilano e sulle zone montuose, con possibilità di precipitazioni in serata e in nottata. Dal tardo pomeriggio-sera, inoltre, è previsto un rinforzo dei venti di Libeccio (Garbino sul versante adriatico) con raffiche localmente superiori ai 60-70 Km/h, specie sulle zone pedecollinari e nelle principali valli che si affacciano sul versante adriatico. La giornata di domenica sarà caratterizzata da un cielo nuvoloso o molto nuvoloso con precipitazioni sparse, più probabili sulle zone interne e montuose, ma con possibili sconfinamenti verso il settore adriatico.

Temperature: In diminuzione nei valori minimi ma da stasera torneranno temporaneamente ad aumentare, specie nel Teramano, nel Pescarese e nel Chietino, a causa dei venti di Libeccio (Garbino).

Venti: Inizialmente deboli di direzione variabile ma dal pomeriggio tenderanno nuovamente a provenire dai quadranti meridionali, rinforzando. Venti di Libeccio in serata-nottata e nelle prime ore della mattinata di domenica con Garbino sul versante adriatico.

Mare: Generalmente mosso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!