Tempo stabile nelle prossime ore ma da stasera è prevista una nuova fase di maltempo con precipitazioni diffuse, venti in rinforzo, temperature in calo e neve fino a quote molto basse

Sulla nostra penisola la pressione è in diminuzione a causa dell’avvicinamento di una perturbazione di origine atlantica che, a partire dalle prossime ore, inizierà ad interessare le regioni settentrionali per poi spingersi verso le regioni centrali, dove determinerà la formazione e l’approfondimento di un minimo depressionario che, dal Tirreno centro-settentrionale, si sposterà gradualmente verso il settore ionico, favorendo il richiamo di masse d’aria fredda dall’Europa orientale e dai vicini Balcani. Aria fredda che darà luogo ad una generale diminuzione delle temperature e conseguenti precipitazioni nevose in calo fino a quote molto basse su Marche e Abruzzo in particolare, specie nella giornata di sabato, in estensione verso il Molise tra sabato e domenica. Attese precipitazioni diffuse, localmente di moderata intensità su gran parte del settore adriatico di Marche, Abruzzo e Molise con copiose nevicate sulle zone montuose e pedemontane, piogge diffuse lungo la fascia costiera e sulle zone collinari prossime alla costa, con forti venti di Grecale e mareggiate. Il maltempo proseguirà anche nella giornata di domenica con temporanea attenuazione dei fenomeni nelle prime ore della mattinata di lunedì, tuttavia sembra possibile l’arrivo di un nuovo nucleo freddo tra martedì, con probabili fenomeni di instabilità e rovesci nevosi fino a quote molto basse o pianeggianti: vedremo.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo prevalentemente sereno o poco nuvoloso con nuvolosità in graduale aumento ad iniziare dal settore occidentale, specie nel pomeriggio e nel tardo pomeriggio, mentre dalla tarda serata è atteso un graduale peggioramento delle condizioni atmosferiche che, dalle vicine Marche, si estenderà verso la nostra regione, con rovesci, localmente a carattere temporalesco, accompagnati da raffiche di vento e temperature in generale diminuzione. Il maltempo proseguirà in nottata e nella giornata di sabato con forti venti di Grecale, precipitazioni diffuse su gran parte del territorio regionale, quota neve in calo intorno ai 200 metri nel Teramano e localmente nel Pescarese, intorno ai 300-400 metri altrove ma le precipitazioni nevose potranno localmente interessare anche le aree pianeggianti, specie in caso di forti rovesci. Prevista neve a L’Aquila, Avezzano, Sulmona, Guardiagrele, Atessa, Penne, Atri, fiocchi anche a Teramo e Chieti, localmente anche a quote pianeggianti in caso di forti rovesci, tuttavia la previsione potrà subire sostanziali variazioni nei prossimi aggiornamenti.

Temperature: Stazionarie ma la tendenza è verso una generale diminuzione a partire da stanotte e nella giornata di sabato.

Venti: Deboli occidentali o sud-occidentali con possibili rinforzi. Da stanotte tenderanno a provenire dai quadranti nord-orientali, rinforzando. Possibili forti raffiche lungo la fascia costiera e collinare.

Mare: Quasi calmo o poco mosso con moto ondoso in graduale aumento. Atteso un deciso aumento del moto ondoso da stasera-notte e nella giornata di sabato con mareggiate, attenzione.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

L2

Lascia un commento

error: Content is protected !!