Instabilità in ulteriore aumento nelle prossime ore a causa dell’avvicinamento di un nucleo di aria fresca proveniente dall’Europa orientale che favorirà anche un generale calo delle temperature da stasera-notte

Sulla nostra penisola la pressione è in diminuzione a causa dell’avvicinamento di un nucleo di aria fresca proveniente dall’Europa orientale che, a partire dalle prossime ore, inizierà ad estendersi verso le nostre regioni nord-orientali e sul settore adriatico, provocando un progressivo aumento dell’instabilità tra la tarda mattinata e il pomeriggio anche sulle regioni centrali, mentre masse d’aria fresca raggiungeranno le regioni settentrionali nel pomeriggio-sera e, in nottata e nelle prime ore della mattinata di sabato, le regioni centrali, favorendo un nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche sulle nostre regioni, ad iniziare dalle Marche, in estensione verso l’Abruzzo, il Lazio, il Molise, la Puglia e la Campania con annuvolamenti consistenti associati a rovesci e a manifestazioni temporalesche localmente di forte intensità, accompagnati da raffiche di vento e da occasionali grandinate. Sulla nostra regione i fenomeni risulteranno a carattere sparso e, nelle prossime ore, interesseranno soprattutto le zone montuose, la Marsica, l’Alto Sangro, L’Aquilano, il Chietino, tuttavia annuvolamenti e rovesci sparsi potranno manifestarsi anche sulle restanti zone. In nottata e nelle prime ore della mattinata di sabato l’aria fresca raggiungerà le regioni centrali e determinerà lo sviluppo di addensamenti associati a rovesci, anche a carattere temporalesco, in discesa sulle Marche, sulla nostra regione e sul Molise. Nel pomeriggio l’instabilità tornerà ad intensificarsi sulla nostra regione e sul Molise con elevata probabilità di rovesci e manifestazioni temporalesche, in miglioramento in serata, in nottata e nella giornata di domenica. Ferragosto con il bel tempo al mattino, tuttavia nel pomeriggio-sera aumenterà la probabilità di addensamenti e rovesci sulle zone montuose di Marche e Abruzzo.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo parzialmente nuvoloso o nuvoloso con possibili rovesci sparsi sulle zone montuose e lungo la fascia costiera, specie nel Chietino (Vastese); nuvolosità in graduale aumento nel corso della mattinata ad iniziare dal Teramano e dall’Alto Aquilano con possibili precipitazioni sparse, più probabili sulle zone interne e montuose, mentre dalla tarda mattinata è previsto un ulteriore aumento della nuvolosità sulle zone interne e montuose con rovesci e manifestazioni temporalesche, più probabili nell’Aquilano, sulla Marsica, sull’Alto Sangro e nel Chietino, anche se non si escludono fenomeni sparsi anche sulle restanti zone. In nottata e nelle prime ore della mattinata di sabato è previsto un nuovo aumento della nuvolosità con rovesci ad iniziare dal Teramano e dall’Alto Aquilano, in estensione verso le restanti zone entro la mattinata. Nel pomeriggio saranno possibili temporali a carattere sparso, specie sulle zone interne, alto collinari e montuose, anche se non si escludono fenomeni (anche intensi) lungo la fascia costiera e collinare, in miglioramento in nottata e nella giornata di domenica.

Temperature: In diminuzione, anche sensibile in nottata e nella giornata di sabato.

Venti: Deboli dai quadranti settentrionali con rinforzi lungo la fascia costiera e collinare. Possibili forti raffiche di vento durante i temporali.

Mare: Generalmente mosso, localmente molto mosso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!