Annuvolamenti al mattino, possibili fenomeni di instabilità nel pomeriggio, temperature in ulteriore aumento, specie sul versante orientale della nostra regione

La nostra penisola risulta ancora interessata da un flusso di correnti umide e moderatamente instabili che, nelle prossime ore, potranno favorire ancora rovesci e manifestazioni temporalesche soprattutto sulle regioni settentrionali, mentre annuvolamenti interesseranno le regioni centrali soprattutto al mattino con possibili occasionali piovaschi, misti a polvere/sabbia africana presente in sospensione in quota. Nel pomeriggio e nel tardo pomeriggio, tuttavia, saranno possibili addensamenti consistenti a ridosso dei rilievi, occasionalmente associati a rovesci, anche a carattere temporalesco, specie sulle zone montuose, in estensione verso le zone pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico, in attenuazione in serata e in nottata: si tratta di fenomeni difficili da prevedere nel dettaglio, tuttavia non da escludere, specie nel pomeriggio. Dalla serata è prevista una graduale attenuazione della nuvolosità che proseguirà anche nella giornata di mercoledì, a causa dello spostamento verso ponente della vasta area depressionaria in azione sulle Isole Britanniche e sulla Francia, situazione questa che, nei prossimi giorni, determinerà una nuova decisa rimonta di un promontorio di alta pressione di matrice africana che, tra venerdì e sabato, provocherà un sensibile aumento delle temperature soprattutto al centro-sud, anche se, alla base dei dati attuali, da domenica sembra probabile una nuova graduale diminuzione delle temperature e un nuovo aumento dell’instabilità pomeridiana.

Immagine al visibile ricevuta dal satellite NOAA-19 ieri, intorno alle 16.48

 

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo parzialmente nuvoloso o nuvoloso con possibili occasionali piovaschi, misti a polvere/sabbia africana presente in sospensione in quota; nel corso della mattinata saranno possibili ampie schiarite, tuttavia nel pomeriggio e nel tardo pomeriggio aumenterà nuovamente la probabilità di addensamenti consistenti a ridosso dei rilievi, con possibilità di rovesci, anche a carattere temporalesco, in estensione verso le zone pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico. Non si escludono fenomeni in sconfinamento verso le aree costiere, tuttavia dalla serata assisteremo ad una graduale attenuazione della nuvolosità che proseguirà nella giornata di mercoledì.

Temperature: In aumento, specie nelle principali valli che si affacciano sul versante adriatico e sulla Valle Peligna, con valori massimi che potranno raggiungere e localmente superare i +34°C/+36°C

Venti: Orientali lungo la fascia costiera, occidentali sulle zone interne e montuose.

Mare: Quasi calmo o poco mosso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!