Atteso il transito di corpi nuvolosi (e sabbia in sospensione) con possibili precipitazioni, specie al mattino e nel primo pomeriggio. Schiarite dalla serata-nottata e nella giornata di domenica

La nostra penisola è interessata dal transito di corpi nuvolosi provenienti dal Mediterraneo occidentale, legati alla presenza di un impulso di aria umida ed instabile che, nel corso della giornata e nelle prime ore della mattinata di domenica, attraverserà le nostre regioni centro-settentrionali, favorendo annuvolamenti e possibili precipitazioni miste a sabbia specie al mattino e nel primo pomeriggio, mentre forti temporali interesseranno le regioni nord-orientali e si spingeranno, localmente, verso le vicine Marche in serata-nottata. Nella giornata di domenica assisteremo ad ampie schiarite anche sulla nostra regione dove, tuttavia, non si escludono addensamenti pomeridiani a ridosso dei rilievi, localmente associati a rovesci e a manifestazioni temporalesche, in estensione verso le zone pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico, ma in attenuazione in serata e in nottata. Da lunedì, inoltre, come annunciato nei precedenti aggiornamenti, assisteremo ad una progressiva rimonta di un promontorio di alta pressione di matrice africana che si estenderà verso la Spagna, Francia, Isole Britanniche, Belgio, Olanda e Germania, favorendo un deciso aumento delle temperature, con punte massime localmente superiori ai +40°C su molte zone. Caldo meno intenso sulla nostra penisola, almeno in una prima fase, in particolare sulle regioni centro-meridionali, che beneficeranno del rinforzo dei venti settentrionali che manterranno le temperature abbastanza elevate si, ma il caldo non sarà opprimente come previsto su molte regioni europee.

Immagine al visibile ricevuta dal satellite NOAA-19 intorno alle 06.24

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo nuvoloso o molto nuvoloso con possibili precipitazioni a carattere sparso, miste a polvere/sabbia africana presente in sospensione in quota, mentre dal tardo pomeriggio assisteremo a probabili schiarite, specie nell’alto Aquilano e nel Teramano, anche se in serata-nottata saranno possibili formazioni temporalesche sulle vicine Marche, in avvicinamento verso le aree costiere del Teramano: lo sviluppo dei temporali sulle vicine Marche favorirà, molto probabilmente, un temporaneo rinforzo dei venti settentrionali, specie lungo la fascia costiera. Nel pomeriggio-sera, inoltre, non si esclude un temporaneo rinforzo dei venti di Libeccio (Garbino sul versante adriatico) con un temporaneo brusco aumento delle temperature sulle zone collinari e costiere. La giornata di domenica si aprirà all’insegna del cielo poco nuvoloso con possibili annuvolamenti al mattino, mentre nel pomeriggio saranno possibili addensamenti consistenti sulle zone interne e montuose, localmente associati a rovesci, anche a carattere temporalesco, in estensione verso le zone pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico.

Temperature: In temporaneo aumento, anche sensibile nel pomeriggio-sera, specie sul settore orientale e costiero.

Venti: Deboli dai quadranti meridionali, in rinforzo nel pomeriggio-sera; probabile Garbino sul versante orientale nel pomeriggio-sera, mentre in nottata saranno possibili raffiche di vento provenienti dai quadranti settentrionali, specie lungo le aree costiere del Teramano-Pescarese.

Mare: Quasi calmo o poco mosso con moto ondoso in aumento nel corso della giornata.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!