Schiarite al mattino, specie sul settore centro-settentrionale della nostra regione, tuttavia nel pomeriggio-sera rischio annuvolamenti e rovesci sul settore adriatico

La nostra penisola continua ad essere interessata da condizioni di instabilità favorite dall’arrivo di masse d’aria umida ed instabile di origine atlantica che, nelle prossime ore, continueranno ad estendersi sulle nostre regioni meridionali, dove sono attesi annuvolamenti e rovesci, in particolare sui settori tirrenici e lungo la dorsale appenninica. Anche la nostra regione sarà interessata dal transito di corpi nuvolosi che, al mattino, favoriranno annuvolamenti sul settore occidentale, in particolare sulla Marsica e nell’Alto Sangro, con ampie schiarite sul settore collinare e costiero, mentre nel corso del pomeriggio tornerà a manifestarsi l’instabilità che, stavolta, riguarderà direttamente il Teramano, il Pescarese e il Chietino con annuvolamenti associati a rovesci, anche a carattere temporalesco, in graduale attenuazione dalla tarda serata-nottata. Nella giornata di domenica si prevedono ampie schiarite su gran parte del territorio regionale, specie in mattinata e nel primo pomeriggio, tuttavia nella seconda metà della giornata saranno possibili nuovi addensamenti sulle zone interne e montuose, localmente associati a precipitazioni, in estensione verso il settore adriatico. Gli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici evidenziano, inoltre, l’arrivo di una nuova intensa perturbazione atlantica che, da domenica sera, raggiungerà il Mediterraneo occidentale e la Sardegna, favorendo un marcato peggioramento sull’isola e sulle regioni tirreniche; lo spostamento verso le regioni nord-africane favorirà la risalita di masse d’aria calda che andranno nuovamente ad alimentare il sistema perturbato e, di conseguenza, tra martedì e mercoledì, si formerà un profondo minimo barico sulle regioni meridionali, in risalita verso le regioni settentrionali: situazione, questa, che potrà favorire un’intensa fase di maltempo anche sulla nostra regione con rovesci diffusi, intensi e persistenti. Vedremo.

Immagine al visibile ricevuta ieri pomeriggio dal satellite russo METEOR M N°2-2

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo parzialmente nuvoloso o nuvoloso sulla Marsica, nell’Aquilano e sull’Alto Sangro con possibili deboli precipitazioni, in temporanea attenuazione nel corso della mattinata. Cielo poco nuvoloso nel Teramano e nel Pescarese con residui annuvolamenti nel Chietino, tuttavia dopo probabili ampie schiarite nel corso della mattinata, la tendenza è verso un nuovo aumento della nuvolosità nel Teramano, nel Pescarese e nel Chietino, con rovesci, localmente a carattere temporalesco, in estensione verso le zone montuose, dove sono attese nevicate al disopra dei 1900-2100 metri. Dalla tarda serata-nottata è prevista una graduale attenuazione della nuvolosità e dei fenomeni con ampie schiarite, specie nella mattinata di domenica.

Temperature: Generalmente stazionarie o in lieve diminuzione, specie nei valori minimi.

Venti: Occidentali o sud-occidentali al mattino con residui rinforzi sui rilievi; nel pomeriggio tenderanno a provenire dai quadranti orientali, specie sulle zone collinari e costiere.

Mare: Poco mosso al mattino con moto ondoso in aumento nel corso della giornata.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

L1

Lascia un commento


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.abruzzometeo.org/home/wp-content/plugins/custom-facebook-feed/custom-facebook-feed.php on line 1107
error: Content is protected !!