Temporaneo miglioramento nelle prossime ore, mentre dal pomeriggio-sera torna a soffiare il Libeccio (Garbino sul versante adriatico) con un nuovo peggioramento su Marsica e Aquilano

La veloce perturbazione atlantica che, nella giornata di ieri, ha determinato rovesci e manifestazioni temporalesche anche sulla nostra regione, in particolare sul settore occidentale, sta definitivamente abbandonando le nostre regioni anche se, nelle prossime ore, continuerà ad interessare il vicino Molise e la Puglia, dove il tempo migliorerà dalla tarda mattinata. Si tratterà ancora una volta di un miglioramento temporaneo in attesa del transito di una nuova perturbazione atlantica, destinata principalmente verso le regioni settentrionali e sulle zone alpine, ma che interesserà anche le regioni centrali, in particolare il settore tirrenico e le zone appenniniche, dove è previsto un nuovo rinforzo dei venti di Libeccio a partire dal pomeriggio-sera, con probabile Garbino sui settori adriatici di Marche, Abruzzo e Molise. Dal pomeriggio, dunque, attesi annuvolamenti anche sulla nostra regione, in particolare sulla Marsica, nell’Aquilano e sull’Alto Sangro, dove sono attese precipitazioni sparse, in graduale miglioramento nel corso della mattinata di venerdì con venti e nuvolosità in graduale attenuazione nel corso della giornata. Una nuova perturbazione atlantica si avvicinerà alla nostra penisola nella giornata di sabato e provocherà un graduale peggioramento delle condizioni atmosferiche soprattutto nella seconda metà della giornata di domenica e lunedì, specie al centro-nord e sulle regioni tirreniche: vedremo.

Immagine all’infrarosso ricevuta dal satellite NOAA-19 intorno alle 05.22

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo poco nuvoloso con possibili residui annuvolamenti nel Chietino e nel Vastese, in ulteriore miglioramento nel corso della mattinata con cielo sereno o poco nuvoloso su gran parte del territorio regionale. Gelate sulla Marsica, nell’Aquilano, specie al primo mattino, tuttavia nel corso della giornata è previsto un nuovo graduale aumento delle temperature a causa del rinforzo dei venti di Libeccio a partire dal pomeriggio, con nuvolosità in graduale intensificazione sul settore occidentale della nostra regione e possibili precipitazioni. Dal pomeriggio, dunque, tornerà a soffiare il Garbino con raffiche localmente superiori ai 70-80 Km/h, specie sulle zone pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico, con temperature in aumento, mentre annuvolamenti e possibili precipitazioni interesseranno gran parte del settore occidentale almeno fino alle prime ore della mattinata di venerdì, quando il tempo tornerà nuovamente a migliorare e i venti si attenueranno.

Temperature: In diminuzione, specie sul settore occidentale. Dal pomeriggio è previsto un nuovo generale aumento sul settore adriatico.

Venti: Inizialmente deboli dai quadranti settentrionali con residui rinforzi in mattinata, specie lungo la fascia costiera. Dal pomeriggio tenderanno nuovamente a provenire dapprima dai quadranti meridionali e poi dai quadranti sud-occidentali. Tornerà a soffiare il Libeccio (Garbino sul versante adriatico) con raffiche localmente superiori ai 70-80 Km/h, specie sul versante adriatico.

Mare: Generalmente mosso o molto mosso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

L1

Lascia un commento

error: Content is protected !!