La settimana si aprirà all’insegna del tempo instabile su gran parte delle regioni centrali a causa della presenza di una perturbazione atlantica che continuerà ad interessare la nostra penisola anche nella giornata di martedì

La nostra penisola risulta interessata dal transito di una perturbazione atlantica che ha raggiunto le regioni adriatiche e i vicini Balcani e, nelle prossime ore, scivolerà molto lentamente verso le regioni meridionali, favorendo la discesa di masse d’aria fresca ed instabile su gran parte delle nostre regioni peninsulari, dove è previsto un moderato peggioramento delle condizioni atmosferiche a partire dalle prossime ore, ad iniziare dalle Marche, in estensione verso l’Abruzzo, il Molise e la Puglia. L’arrivo di masse d’aria fresca favorirà un moderato aumento dell’instabilità che potrà dar luogo allo sviluppo di temporali sia sul settore costiero e collinare, sia sulle zone interne e montuose, con fenomeni localmente di moderata intensità, fenomeni che, molto probabilmente, continueranno a manifestarsi anche in serata e in nottata, proprio a causa della persistenza di masse d’aria fresca in quota sull’Adriatico centro-settentrionale. Anche nella giornata di martedì le nostre regioni continueranno ad essere interessate da condizioni di instabilità che, alla base dei dati attuali, proseguirà, anche se a fasi alterne, almeno fino alla giornata di giovedì, anche se gli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici evidenziano un possibile nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche nel prossimo fine settimana, ma si tratta di una tendenza da analizzare ed eventualmente confermare nei prossimi aggiornamenti.

Immagine IR NOAA-18

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo parzialmente nuvoloso o nuvoloso con rovesci al mattino sul settore collinare e costiero, in temporaneo miglioramento al primo mattino, tuttavia nel corso della mattinata è previsto un nuovo aumento della nuvolosità ad iniziare dal Teramano e dall’Alto Aquilano con rovesci e possibilità di temporali, in intensificazione dalla tarda mattinata e nel corso del pomeriggio, specie sulle zone collinari, montuose e sul settore occidentale, con probabili sconfinamenti verso le aree costiere. La nuvolosità e i fenomeni continueranno ad interessare la nostra regione anche in serata e in nottata, in particolare sul settore orientale e lungo la fascia costiera: l’instabilità continuerà, infatti, ad interessare gran parte delle nostre regioni centrali anche nella giornata di martedì.

Temperature: In diminuzione, specie nei valori massimi.

Venti: Occidentali sulle zone interne e montuose, orientali altrove; da stasera-notte tenderanno a provenire dai quadranti settentrionali, specie lungo la fascia costiera e collinare.

Mare: Poco mosso al mattino con moto ondoso in graduale aumento nel corso della giornata.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

L1

Lascia un commento

error: Content is protected !!